Un viaggio…imperiale a Villa Domiziano nel Parco Nazionale del Circeo

UN VIAGGIO… IMPERIALE

 Alla scoperta della Villa imperiale di Domiziano 

 

La visita tra le più affascinanti e “complete” da fare nel territorio del Parco Nazionale del Circeo, navigando sul Lago di Paola: storia, natura e paesaggio tutto insieme!

Immagini di un paesaggio da cartolina, il fascino della natura dei luoghi e la scoperta di un sito archeologico tra i più importanti.

Da sempre la visita di grande successo e gradimento grazie alla qualità della guida/attore del Parco Letterario OmeroRoberto Perticaroli, in grado di accompagnare i visitatori in modo originale e piacevole…seguendo anche le parole senza tempo di Seneca, Marziale, Giovenale o la grande poesia di Pirandello che descrive l’imperatore Domiziano, rivivendo la vita quotidiana trascorsa duemila anni fa tra quelle mura.

E alla fine, che non si dica … che con l’Imperatore “non c’è neppure una mosca”!

 

***Per la visita via lago con il Battello appuntamento e partenza dalla Darsena di Torre Paola presso il Circolo “Water Life” sul Lago di Paola, nella Proprietà Scalfati.

Dopo tre anni, ritorna il Battello “storico” di Capponi oggi di proprietà dell’Azienda Vallicola del Lago di Paola, che rende impagabile la visita.

Imbarco e inizio della navigazione verso l’area archeologica per la visita a terra, dedicata ai preziosi resti della Villa di Domiziano. Navigando potremo avvicinare la cosiddetta “Casarina”, altro importante sito archeologico della suggestiva area ai piedi del Promontorio del Circeo. Insomma una piacevole attività nelle acque calme del lago, gustando la natura e la storia di ieri e di oggi.

Appuntamento, nel caso della visita via terra, presso il Centro Visitatori del Parco Nazionale del Circeo (Via Carlo Alberto, Sabaudia)  con propri automezzi, per raggiungere tutti insieme, seguendo la Guida, dopo pochi chilometri, l’ingresso dell’area archeologica, alla fine di Via Palazzo, vicino la frazione di Molella.

La visita via terra inizia direttamente dal cancello dell’area archeologica posto al termine della strada sterrata di Via Palazzo e si immerge nella rigogliosa natura della Riserva Naturale “Rovine di Circe“.

Commenti chiusi