San Francisco letteraria

 

la California e’ candida come bucato e ha la testa vuota“. On the Road, Jack Kerouac

 

 

Un viaggio nella San Francisco letteraria ci fa subito pensare a Kerouac e alla Beat Generation.

 

 

 

 

 

 

 

 

La strada dedicata a Jack Kerouac è solo un piccolo vicolo, ma non fatevi ingannare dalle apparenze, qui vicino tutto parla di lui e del suo romanzo.

A due passi c’è la storica libreria  City Lights che non e’ solo una libreria ma un crocevia di scambi culturali , politici e sociali dall’epoca della beat generation.

 

 

 

 

 

E poi è d’obbligo una sosta al Vesuvio Cafè, altro luogo mitico   sulla 255 Columbus Avenue all ’angolo con la Jack Kerouac Alley.

 

 

Esiste dal 1948 , ma la sua fama e’ dovuta agli anni della beat generation poiche’ qui si incontravano gli artisti dell’epoca compreso Neal Cassady  che con la sua  lettera  ispiro’ a Kerouac il protagonista della sua opera più famosa .

 

Altro luogo da visitare e’ The Beat Museum

“…In “On the Road” leggerai numerose descrizioni di questa terra così miracolosa e solare, e in particolare della sua “capitale” trasgressiva, multietnica, ribollente, San Francisco. Qui Jack Kerouac si sente spesso elettrizzato e spaesato, si dà, insieme ai suoi compagni, alla folle spensieratezza della notte per poi assaporare il peso nudo della solitudine, del non riconoscersi in nulla e nessuno. Non sarà un caso, dunque, se a North Beach, cuore di quella stagione di geni maledetti e innovatori, oltre a Kerouac i vari Cassady, Ginsberg, Burroughs, Ferlinghetti, potrai visitare il “The Beat Museum”. Non una semplice collezione di memorie, ma un’esibizione in cui cimeli rari e frammenti di storia serviranno a rinnovare la sfida di una generazione che ha ancora molto da dire alla nostra insoddisfazione.”

Fondato nel 2006 dal cultore beat Jerry Cimino, il museo si apre con numerose illustrazioni dedicate a Kerouac e raccoglie al suo interno diversi cimeli dell’epoca come manoscritti, lettere e fotografie. Non manca nemmeno una mostra denominata proprio “On the Road”, che comprende varie edizioni del libro in lingua straniera.” da Fluid Travel

Fluidtravel by Alidays

 

San Francisco Blues

Questa bella citta’ bianca
All’altro capo del paese
Non mi sarà più

Accessibile
Ho visto il Cielo muoversi
E detto: “E’ la fine”
Perché ero stufo
di tutti quei presagi
E ogni volta che avrai bisogno di
me
Telefona
Sarò all’altro
capo
In attesa
presso il muro definitivo

Jack Kerouac

 

Commenti chiusi